IT | EN | RU | JP | CN





1953

Stefano Branchini nasce a Bentivoglio, una comunità agricola in provincia di Bologna; il padre, Vittorino Branchini, valente artigiano calzaturiero, è il suo prezioso maestro e mentore.

Un lungo ed intenso apprendistato affrontato con solerte dedizione e passione, con la lucida determinazione di voler esercitare una professione ambita, complessa ed affascinante: stilista - designer ed imprenditore calzaturiero di se stesso.



1978

Stefano Branchini assume la responsabilità diretta ed esclusiva della progettazione stilistica del Calzaturificio Testoni.



1989

In società con la moglie Patrizia Grossi, crea i marchi Branchini Calzoleria, Stefano Bi e Holiday, questi ultimi antesignani del futuro brand Stefano Branchini. Per la produzione e la distribuzione dei manufatti viene fondato a Ferrara il calzaturificio Stefano Bi srl, una struttura dinamica in grado di garantire artefatti e/o scarpe a mano di alto livello e spessore estetico qualitativo impareggiabile. Il calzaturificio Stefano Bi srl, opera inoltre come maker per la manifattura delocalizzata di brands come Berluti, Christian Dior uomo e Givenchy uomo.



1994

Il calzaturificio Stefano Bi srl viene interamente assorbito dalla Louis Vuitton LVMH di Parigi.



1995

Fondazione della società Onda Corporation nello studio-laboratorio di Bologna, in via Castiglione n.33. La società è responsabile della creazione, produzione, controllo e distribuzione dei marchi di proprietà Branchini Calzoleria, Stefano Branchini e Trofeo. La società si colloca spontaneamente, fin dalla sua fondazione, tra i principali produttori di calzature e pelletteria del lusso.

 


La mission dell’azienda è continuare ad offrire un prodotto artigianale di altissima qualità e stile inconfondibile puntando a sviluppare ed accrescere la propria posizione nella fascia alta di mercato. Ciò è possibile grazie ad una elevata visibilità del marchio Branchini Calzoleria in Italia ed altri paesi come Giappone, Francia, Stati Uniti, Russia, Inghilterra e Cina.